lunedì 30 dicembre 2013

Il risotto beneaugurale con la lamina di salame e i buoni propositi (culinari) del 2004




(Avete vinto: ho finalmente messo la foto di questo Capodanno ^^)

Bisognerà pur scrivere un post a conclusione di questo 2013, che per la verità non mi ha vista molto attiva sul blog, soprattutto nelle pagine che riguardano la cucina (mentre al contrario mi sono dedicata in maniera appassionata ad altri argomenti, come la politica di quartiere, ad esempio). Eppure di successi in campo gastronomico ne ho accumulati, quest’anno: due conferenze importanti come quella di Olio Officina Food Festival e di Social Gusto; il tesserino da pubblicista ottenuto in gran parte grazie agli articoli sul noto magazine enogastronomico Cavolo Verde; riconoscimenti e citazioni dalla stampa locale. In particolare proprio ieri è apparso un articolo di Chiara Frangi sulla Provincia di Varese dove il mio risotto con la lamina di salameA bocca aperta e il mio cotechino in verde vengono citati come consigli per il cenone di Capodanno assieme a quelli di altri tre foodblogger varesini (e colgo l’occasione per ringraziare Chiara e per augurare tutto il bene possibile alla “rinata” redazione della Provincia, alla quale era stata prospettata la chiusura sotto Natale, fortunatamente scongiurata grazie ad un repentino e fortunato cambio di proprietà). Non è la prima volta che vengo citata dalla Provincia come voce culinaria autorevole della mia Varese, quest’anno, e la cosa ovviamente mi fa molto piacere.Cuore rosso
Dicevo che in realtà le pagine di cucina su questo blog ultimamente si sono ridotte al lumicino: dovendo fare un bilancio, è stato l’anno dei risotti senza pretese, dei polpettoni e dei ciambelloni col fornetto, in parole povere. Ed è stato anche, il 2013, un anno di riflessione seria sulle motivazioni che mi hanno formata nella comunicazione gastronomica. Pane al pane, i motivi per dedicarsi ad altri affari sarebbero molti, e prima di tutto, la crisi che da un lato ti obbliga moralmente a parlare al cuore e al portafoglio di persone che vogliono leggere di cucina semplice ed economica, possibilmente nostrana anche se l’esotismo e la contaminazione sono sempre graditi e simpatici, se innestati in armonia con la sapienza culinaria che ci portiamo in dote da generazioni; dall’altro, invece, che ti impone – pena la defenestrazione dal cosiddetto “giro” lavorativo – di esaltare sempre e comunque il famoso chilometro zero, o all’esatto opposto l’ingrediente ricercato, difficile, qualitativamente superiore, al limite dell’ortoressico, o ancora di questa o quell’altra cucina d’autore, se non addirittura di disquisire di programmi televisivi di pseudo-nicchia (meglio se stranieri); per non parlare della stampa culinaria dedicata all’infanzia: un tripudio di luoghi comuni dove il bambino è un piccolo extraterrestre minacciato costantemente dall’obesità e dalla ripetitività della stessa minestra.
Da un lato la mattina mi ritrovo nel mio quartiere con le mamme dell’asilo a parlare di spalla da piazzare nel polpettone, di come riciclare il lesso del brodo, del latte lombardo che è meno caro al Tigros che negli altri supermercati, del grana a otto euro dell’Iper, che capperi, per essere a otto euro è un signor grana, del Mazzoleni che all’Esselunga è in offerta sparata a dieci euro e della farina bramata del Famila, che costa meno di un euro. Dall’altro guai a chi osa, nel mio ambiente (di tastiera), diffondere il verbo del riso Originario, orrore!, a meno che non lo si voglia chiamare Balilla perché fa più figo; perché un conto è comperarlo nei negozi bio a quattro volte il prezzo del supermercato, un altro è portarselo a casa a prezzi scuntà sei chili alla volta con la tessera dell’Esselunga. Ma se lo scrivi, ti ridono tutti dietro, e a seconda dei casi ti linciano pure.
Lo confesso: sono stata seriamente tentata di mollare varie volte. Ma chi me lo fa fare? In fondo non so scrivere solo di cucina. In fondo.
Alzi la mano chi non ha almeno un vicino di casa o un amico la cui famiglia quest’anno è stata provata fortemente dalla crisi. Io ne ho diversi e anche qualche mio parente non è messo proprio bene col lavoro che va e che viene. La mattina incontro persone che mi raccontano la fatica quotidiana di mettere insieme il pranzo con la cena per i loro bambini: altro che cenoni e cose del genere. Possibile che nel mondo della comunicazione gastronomica si debbano sempre demonizzare i comportamenti alimentari della gente di tutti i giorni? Non è che cucinino o mangino solo gli chef stellati, i giornalisti gastronomici o i foodblogger di grido. C’è tutto un mondo di gente semplice che deve sopravvivere portando in tavola il risotto ma anche il sorriso nonostante tanti problemi economici e non solo, di questi tempi più che mai. Io, così, riflettendo per un anno intero, ho deciso nonostante tutto di continuare il cammino, perché la cucina è il mio mestiere quotidiano e perché dopo tanti anni, se permettete, che scrivo di cucina non sono proprio la prima che passa, anche se invece che il caviale, domani sera metterò in tavola le uova di lompo e non avrò tempo e voglia l’indomani di stare tre ore dietro al cotechino vaniglia. Però il mio proposito per il 2014 è di parlare con questo mondo di anime gastronomiche semplici, che mettono in tavola cose non elaborate, magari ripetendosi anche un po’, che non hanno tantissimo tempo per cucinare (nemmeno io ce l’ho, a parte nel fine settimana), che devono organizzarsi con il lavoro, i figli, il portafoglio. A cui piace, però, stare in cucina, nonostante tutto, ma soprattutto cucinare per i propri cari, e fanno della loro tavola più che dei fornelli il centro aggregatore della famiglia, il focolare domestico, il cuore pulsante dell’affetto familiare. Parlerò, con le mie ricette, più alle persone che agli ingredienti: perché, scusatemi, a me sembra che mettere al centro di tutto il discorso culinario il cibo, e non le persone, sia un po’ un estremismo fine a se stesso. Noi non siamo SOLO quello che mangiamo, ma soprattutto COME, CON CHI, DOVE mangiamo. QUANDO.
A tutti i lettori presenti e futuri che si riconoscono in un discorso culinario semplice – da Apollonia della marmellata, per chi si ricorda la bellissima figura di Rodari dalle Favole al Telefono - io dedico le nuove pagine culinarie di questo blog sperando di interpretare le loro esigenze, di offrire qualche spunto per risparmiare soldi e tempo, e nel frattempo di offrire una lettura rilassante, spensierata e gradevole, per quanto è nelle mie corde di poterlo fare. Non aspettatevi veramente di più.
E per finire in bellezza, a Capodanno fate un bel risotto con la lamina di salameOcchiolino, la mia risposta bosina al celeberrimo risotto con la lamina d’oro del vate Gualtiero Marchesi. Prendete il riso migliore che avete in casa (faccio outing? chebuonochebuonochebuono l’Arborio ad un euro scontatissimo del Tigros!!! Proprio quello primo prezzo!) e preparate un risotto alla parmigiana. Un pugno di riso per persona, al solito. Soffritto (se avete bambini, mi raccomando, cipolla finissima, meglio se tritata con un goccio d’acqua al mixer), tostatura e sfumatura. Per strafare, sfumate con uno spumante anziché col solito bicchiere di bianco (ma va benissimo anche la birra). Se poi usate il brodo del cappone anziché quello del biancostato e delle cosce di pollo (vi prego, almeno a Capodanno lasciate perdere il dado!) verrà ancora più dorato, pieno, saporito, glorioso. Mestolo dopo mestolo, arrivate all’onda. Incorporate del salame tagliato a cubetti (ottimi ed economici i fondelli di salumi), mantecate con abbondante grana (se avete usato il cappone niente burro). Per fare scena portate in tavola la risottiera, coperta da un canovaccio, per due minuti. Distribuite e in ogni piatto inserite una lamina sottile di salame: il rosso e la grana portano ovviamente fortuna, fecondità, soldi (almeno si spera!).
(la foto è brutta. Il risotto troppo sgranato. Ne troverò una più decente…A bocca aperta)
Ma soprattutto…
BUON 2014!!!





15 commenti:

antonio ha detto...

Finalmente un blog di cucina e altro che pensa al sociale senza infighettarsi

francescabi ha detto...

Non è un po' poco, un pugno a testa?

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

Francesca, no, per un cenone di Capodanno... con tutto quello che c'è d'altro da papparsi, cotechino, puré, lenticchie, più antipasti e frutta secca e naturalmente panettone! ^^
Solitamente io faccio sui 100 g a testa, quindi due pugni, ma quand'è piatto quasi unico (più unico che raro :D). Qui conta che dovrebbe essere appunto quasi un contorno al cotechino, non il piatto forte.

Antonio, grazie di cuore! Proprio così, niente infighettamenti. D'altra parte il blog rispecchia molto la scrivente :).

Tanti carissimi auguri a voi ed alle vostre famiglie!

Maria ha detto...

Ciao, sono milanese e questo risotto non è proprio all'"onda".
Scusa ma non si può guardare.
Maria

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

lo so, maria, è la prima foto che mi è capitata a tiro. Ultimamente scrivo proprio di corsa e fotografo anche meno. Quello di Capodanno era veramente bello: oggi la cerco e te la dedico, ok?

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

Cosa ne dici di questa? :)

Anonimo ha detto...

Molto meglio davvero. Questo ha proprio l'aria di essere cremoso.
Scusa per la critica e complimenti per il tuo blog, traspare la cura e la passione che ci metti.
Buona giornata, Maria.

fiocchifiocchi ha detto...

COMPLIMENTI PER IL BLOG! <3
NUOVO POST SUL MIO BLOG! PARLO DI BIMBI!
http://www.fiocchifiocchi.com/?p=896

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

Anzi, Maria, hai fatto benissimo, perché così mi hai invogliato a rimediare all'errore. E anche a riprendere a scrivere. Un abbraccio e grazie a te.

ninest123 Ninest ha detto...

ninest123 16.01
ray ban sunglasses, ugg boots, polo ralph lauren outlet, longchamp outlet, oakley sunglasses, louboutin outlet, uggs on sale, oakley sunglasses, cheap oakley sunglasses, polo ralph lauren outlet, ugg boots, replica watches, nike air max, jordan shoes, prada outlet, ray ban sunglasses, ray ban sunglasses, louis vuitton outlet, louis vuitton outlet, tiffany and co, christian louboutin outlet, louis vuitton, longchamp outlet, burberry, ugg boots, oakley sunglasses, chanel handbags, michael kors, louis vuitton, ugg boots, louis vuitton, burberry outlet online, nike free, oakley sunglasses, michael kors outlet, replica watches, longchamp, michael kors outlet, louboutin, michael kors outlet, louboutin shoes, michael kors outlet, gucci outlet, tiffany jewelry, tory burch outlet, nike outlet, prada handbags, nike air max, michael kors outlet

ninest123 Ninest ha detto...

nike blazer, mulberry, coach outlet, hollister, nike air max, converse pas cher, hermes, nike trainers, vanessa bruno, abercrombie and fitch, air max, michael kors, vans pas cher, nike roshe run, replica handbags, nike air max, lacoste pas cher, true religion jeans, nike free run uk, air jordan pas cher, nike huarache, michael kors, sac longchamp, air force, true religion jeans, new balance pas cher, longchamp, nike roshe, north face, ralph lauren pas cher, longchamp pas cher, burberry, ray ban uk, louboutin pas cher, true religion outlet, timberland, nike air max, michael kors, coach purses, nike free, ray ban pas cher, hollister pas cher, sac guess, ralph lauren uk, lululemon, tn pas cher, michael kors, hogan, true religion jeans, oakley pas cher, north face

ninest123 Ninest ha detto...

ferragamo shoes, iphone 6s cases, birkin bag, mcm handbags, mont blanc, timberland boots, reebok shoes, beats by dre, asics running shoes, bottega veneta, north face outlet, p90x workout, hollister, valentino shoes, giuseppe zanotti, converse, nike air max, oakley, nfl jerseys, ipad cases, north face outlet, abercrombie and fitch, iphone 6 cases, gucci, chi flat iron, insanity workout, iphone cases, ralph lauren, nike air max, vans, iphone 6 plus cases, baseball bats, babyliss, soccer shoes, jimmy choo shoes, iphone 5s cases, mac cosmetics, lululemon, ray ban, soccer jerseys, celine handbags, herve leger, ghd, nike roshe, vans shoes, wedding dresses, hollister, new balance, iphone 6s plus cases, louboutin, instyler, s5 cases

ninest123 Ninest ha detto...

ferragamo shoes, iphone 6s cases, birkin bag, mcm handbags, mont blanc, timberland boots, reebok shoes, beats by dre, asics running shoes, bottega veneta, north face outlet, p90x workout, hollister, valentino shoes, giuseppe zanotti, converse, nike air max, oakley, nfl jerseys, ipad cases, north face outlet, abercrombie and fitch, iphone 6 cases, gucci, chi flat iron, insanity workout, iphone cases, ralph lauren, nike air max, vans, iphone 6 plus cases, baseball bats, babyliss, soccer shoes, jimmy choo shoes, iphone 5s cases, mac cosmetics, lululemon, ray ban, soccer jerseys, celine handbags, herve leger, ghd, nike roshe, vans shoes, wedding dresses, hollister, new balance, iphone 6s plus cases, louboutin, instyler, s5 cases

ninest123 Ninest ha detto...

doke gabbana outlet, marc jacobs, ugg pas cher, montre pas cher, juicy couture outlet, pandora charms, canada goose outlet, hollister, moncler, moncler, swarovski crystal, ugg,ugg australia,ugg italia, karen millen, coach outlet, sac louis vuitton pas cher, converse outlet, supra shoes, pandora jewelry, moncler outlet, barbour, canada goose, canada goose, louis vuitton, canada goose, moncler, louis vuitton, swarovski, thomas sabo, pandora charms, juicy couture outlet, lancel, toms shoes, moncler, ugg,uggs,uggs canada, moncler, moncler, ugg boots uk, replica watches, links of london, canada goose outlet, louis vuitton, bottes ugg, louis vuitton, canada goose, doudoune canada goose, barbour jackets, moncler, wedding dresses, pandora jewelry, canada goose uk
ninest123 16.01

Xiaozhengm 520 ha detto...

2016-1-28 xiaozhengm
michael kors
louis vuitton outlet
canada goose jacket
gucci outlet
gucci borse
longchamp bags
ralph lauren uk
oakley sunglasses
air jordan uk
true religion outlet
louboutin
nike uk
louis vuitton
polo outlet
louboutin
michael kors outlet
coach factory outlet
nike outlet
true religion
north face jackets
michael kors outlet online
louis vuitton bags
coach factory outlet
uggs outlet
kate spade outlet
coach outlet
toms outlet store
toms outlet
michael kors handbags
louis vuitton handbags
jordan 3 infrared
cheap oakley sunglasses
toms shoes
new balance outlet
air jordans
oakley sunglasses
coach factory outlet
gucci
michael kors uk
ghd hair straighteners

Dal 1° gennaio 2010 mi avete letto in...

Lilypie

Lilypie Second Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie dal 6° al 18° Ticker Lilypie dal 6° al 18° Ticker
Daisypath Anniversary tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers

Segnalato da...

Add to Technorati Favorites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog! questo blog fa parte della rete del Mommyblogging italiano Ricette di cucina