mercoledì 22 agosto 2012

Coltivare le amicizie è possibile anche per le mamme di prole numerosa? Con le frittelle di Ferragosto.

DSCN9805[1]

Premessa: questo post è dedicato a tutte quelle mamme, e sono tante, che vorrebbero leggere più spesso di famiglie numerose. Perché sono “mamme multiple” anche loro, o perché vorrebbero esserlo, o perché avrebbero voluto e non hanno potuto, o perché sono ormai nonne ma avevano tanti figli, e tante altre cose ancora. Fatto sta che i giornali oggi si ricordano solo delle famiglie numerose solo per fare sensazionalismo, per sbattere la notizia in prima pagina, e poi per il resto dell’anno se ne dimenticano come se non esistessimo proprio. La famiglia è contemplata in svariate forme, oggigiorno, e ci sono rubriche a tema dappertutto, ma la famiglia numerosa dev’essere proprio scomoda se nessun magazine cartaceo o online, ma manco il giornalino del paese per intenderci o quello del supermercato (giornalini di tutto rispetto per conto mio) prende in considerazione l’idea di aprire una rubrica sul tema. Modestamente parlando, sul web lavoro da dieci anni, di esperienza ne ho ma tuttora nessun giornale fra quelli che ho contattato ha voluto farmi firmare uno spazio del genere. E pensare che sulla famiglia numerosa avevano ricavato pagine indimenticabili grandi scrittori, fra cui cito due a me immensamente cari: Pinin Carpi (che aveva cinque figli) e, al femminile per la par condicio, Natalia Ginzburg, altra famosa figlia con quattro fratelli. Secondo voi scrivo qual è il problema?  Pazzo furioso

la mia amica Loredana ed io

(in foto con la mia amica Lory)

Chissà perché, le madri di famiglia numerosa sono associate nell’immaginario collettivo alle chiacchiere pomeridiane nei parchi pubblici, alle feste di compleanno, ai villaggi vacanze, alle riunioni di famiglia e a tutte quelle occasioni sociali in cui possono dare il meglio di sé esibendo uno stuolo di bambini lavati e stirati alla perfezione, fra i coretti di giubilo del pubblico in visibilio.

Invece, e lo posso assicurare tranquillamente, una mamma che ha tanti figli e che se li smazza (perdonate il termine) da sola dalla mattina alla sera ha – purtroppo - ben altro da fare che trascorrere il tempo in società. Non sto ad elencare per filo e per segno le mie incombenze quotidiane, ma fra casa, lavoro (sì, c’è pure quello, ed è pura estasi mentale!) e tutto il resto, di tempo per coltivare le amicizie ne rimane davvero pochino.Triste

Chi come me non ha l’appoggio quotidiano di nonne, zie o tate né tantomeno aiuti domestici di alcun genere, il sabato e la domenica si ritrova intrappolata in una centrifuga di lavatrici, asciugatrici (d’inverno), di stendini (d’estate: ne ho tre ma son sempre pochi!) e di stiro. Perciò il cerchio amaramente si chiude sulla presunta misantropia di chi è costretta per forza di cose a declinare gentilmente gli inviti; e vogliamo forse parlare dell’universo parallelo, ossia dell’evitare accuratamente che ti piombi in casa qualcuno nel week end a stopparti i lavori? Perché non è che chi arriva poi ti aiuta a lavare, stirare e a preparare le cose per la settimana entrante: è chiaro che l’amica la zia il parente che non si formalizza davvero e non solo a parole devono ancora inventarli! Verde d'invidia

Tutto questo preambolo per dirvi che se non ci fosse internet e in particolare Facebook (santo subito), io non riuscirei a rimanere in contatto con le mie amiche, che magari vedo tutte le mattine portando a scuola i bambini, oppure che abitano a Varese e dintorni, ma che non riesco a frequentare praticamente mai. Anzi, adesso che sto scrivendo devo confessare c’è una mia carissima amica che mi abita dietro casa eppure siccome non ha Facebook non la sento da quando è finita la scuola o quasi. Eppure l’estate è fatta per trasgredire alle regole ^^, e così ogni tanto si molla la presa, si lascia la casa così com’è e ci si concede finalmente un pomeriggio in compagnia (e voi direte: non che tu sia sempre lì da sola, eh!). Martedì scorso (notare che riesco a scriverlo solo dopo dieci giorni!) sono stata a casa di Loredana, una mia carissima amica conosciuta alla vecchia scuola dei miei bambini, mamma di una compagna di primavera di Agostino. Loredana è una biologa e lavora per il Parco del Campo dei Fiori, ma di professione si definisce maestra itinerante. Loredana cura un blog (dobbiamo dirle di aggiornarlo perché ne vale la pena!); qui invece trovate il sito dei Maestri Itineranti di Varese, un’associazione molto interessante che organizza un campus per i primi di settembre.

Loredana è un tipo molto particolare (altrimenti non sarebbe diventata mia amica!) e vive a Casbeno dove, con il marito e le sue due bambine (la più grande delle quali è amica della mia Teresa), coltiva un orto spettacolare. Da questo orto ho ricevuto un dono prezioso: le sue verdure. Il Casbenatt, territorio del comune di Varese a ridosso del lago, sopra la Schiranna (dove si terranno a settembre i mondiali di canottaggio), ha un microclima stupendo che appunto risente della mitezza lacustre, e ci si coltivano ortaggi fantastici. In particolare sono famosi i cuori di bue, maturi, grossi e succosi come forse solo nella piana d’Albenga ho assaggiato, le trombette (altra affinità con il famoso entroterra ligure) e delle cipolle rosse e dolci deliziose, ingrediente indispensabile per condire la furmagina da Varès, che sul nostro lago si trova nella versione vaccina, ma che spostandosi verso la Costa Fiorita (ossia la sponda lombarda del Lago Maggiore, dove trascorro le mie vacanze da anni) si trova anche nella particolare versione a latte caprino (famosa quella di Ispra).

Ci sono un po’ di ricette che vi vorrei raccontare, nate da questo dono. Comincio con la prima, che poi è la versione riveduta in modalità famiglia bionica ^^di una ricetta di mia madre. Si tratta delle frittelle di pollo e zucchine, una variante corposa delle frittelle milanesi di sole zucchine. Di giorno in giorno spero di riuscire a postarvene delle altre.

Le frittelle di pollo e zucchine del Casbenatt

DSCN9811[1]

8 uova, 400 g di zucchine (2 zucchine grosse), 400 g di petto di pollo, 5 cucchiai di grana, 3 cucchiai di pecorino, curry in polvere (io uso il preparato per pollo al curry di Cannamela), una decina di foglie di menta, uno spicchio d’aglio, sale.

Per prima cosa bisogna tritare (al coltello o nel robot) sia la carne sia le zucchine, e li si porrà in una ciotola salandoli leggermente e cospargendoli di curry, che si mescolerà assieme al tutto (perché di solito se lo si aggiunge direttamente nelle uova tende a fare grumi). Si aggiungono anche la menta e l’aglio tritati.

In una seconda ciotola si sbattono le uova salandole un poco, si incorpora il formaggio grattugiato e si versa il composto sul trito di carne e verdure, amalgamando bene. Infine si aggiungono 8 cucchiai rasi di farina (o 4 colmi).

Si versano sette, otto cucchiaiate alla volta nell’olio bollente e si fanno dorare bene.

11 commenti:

Palmy ha detto...

Anche se non ho mio malgrado una famiglia numerosa provengo da una famiglia con quattro sorelle, più una affidataria e nonna in casa. Una casa affollata quindi... e in effetti mi piace sentire storie di famiglie numerose, sognare un po' a occhi aperti ;-)

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

Sei sempre così cara, Palmy!!! Grazie...

Aline SF ha detto...

Figlia adottiva e figlia unica.
Forse il mio background o chissà cos'altro, ma sogno da quando ho 16 anni di diventare mamma (ho dovuto attendere 10 anni dopo per realizzarlo) e quanto vorrei una famiglia numerosa solo il Cielo lo sa.
Mi piace sentire i racconti di voi mamme di reali famiglie numerose e anche se per ora siamo solo in tre/quattro prendo spunto per l'organizzazione :)

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

Aline, ti capisco.
Sai, ai giorni d'oggi la scelta della famiglia numerosa spesso sortisce da una dimensione completamente opposta. Per quanto riguarda me, io ho solo una sorella e in più sono rimasta orfana di padre a undici anni, per cui ho un ricordo di una famiglia, come dire, un po' triste, nonostante il fatto che mia madre abbia fatto di tutto per compensare la sventura che ci era capitata.
La vita è sempre un grandissimo mistero. Non avrei nemmeno io mai immaginato di poter essere così felice, io che da bambina ho sofferto tanto.
Un bacio.

Aline SF ha detto...

Parole sante: la vita è un mistero!
Quando sembra ti abbia tolto anche troppo sa darti tanto.
Però è bello sentirti dire che nonostante un'infanzia di certo non rosea ora sei felice con la tua famiglia.
Un abbraccione grande che raccolga tutti voi :)

Lory ha detto...

la soluzione è che mi inviti, io ti stiro due cose e tu mi prepari questa prelibatezza. noi non ci formalizziamo. una volta sono andata da un'amica che mi ha mollato i figli per spazzare il pavimento.
un bacio

Ostuni Magazine ha detto...

Le famiglie numerose mettono sempre il buon umore, questo è il dono dei bimbi quando arrivano in una famiglia, convengo con te che se ne parla poco ed è un peccato.

Un forte abbraccio ad ognunodi voi......dimenticavo mia cugina ha 7 bellissimi bimbi :))

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

Lory, quando sei arrivata ho nascosto accuratamente le cose da stirare, ehe.... sono felice di essere tua amica.
Ostuni, al momento in cui ti scrivo potrebbero esserci importanti novità in merito: incrociamo le dita, però, perché non è simpatico vendere la pelle dell'orso prima di averlo catturato ;). Un abbraccio forte!

Bosina - La Mamma Bionica ha detto...

e complimenti a tua cugina!!! Fantastico! Non ha un blog che divento subito sua fan? ;)

mao qiuyun ha detto...

longchamp outlet
polo ralph lauren outlet
kate spade outlet
the north face uk
seattle seahawks jerseys
toms shoes
boston celtics jersey
iphone 6 cases
asics shoes
monster beats
swarovski uk
the north face outlet store
oakley sunglasses
new england patriots jerseys
kate spade uk
basketball shoes,basketball sneakers,lebron james shoes,sports shoes,kobe bryant shoes,kobe sneakers,nike basketball shoes,running shoes,mens sport shoes,nike shoes
supra shoes
coach factory outlet
oakley sunglasses
puma sneakers
babyliss
kobe 9 elite
louis vuitton bags
fitflop shoes
ray ban uk, http://www.raybansunglass.co.uk
air jordan 13
coach factory outlet
michael kors outlet, http://www.michaelkors-outlets.us.com
karen millen uk
jordan 4
air jordan shoes
louis vuitton outlet
ray ban sunglasses
pandora charms
ugg boots
coach outlet
abercrombie
0821maoqiuyun

Xiaozhengm 520 ha detto...

2016-1-28 xiaozhengm
ugg outlet store
nike blazers
nike free runs
ray ban sunglasses
cheap uggs
burberry outlet
michael kors handbags
ralph lauren outlet
air jordan pas cher
mcm outlet
adidas uk
mulberry bags
hermes belt
sac longchamp
louis vuitton borse
canada goose outlet
chaussure louboutin
ugg outlet
coach outlet
sac longchamp pas cher
ray bans
nike tn
nike sb
adidas superstars
michael kors handbags
burberry outlet
rolex replica watches
jordan 4
canada goose
chi flat iron
cheap uggs on sale
cheap ray ban sunglasses
kate spade
cheap jordan shoes
michael kors outlet
sac longchamp pliage
cheap jordans
adidas originals
christian louboutin outlet

Dal 1° gennaio 2010 mi avete letto in...

Lilypie

Lilypie Second Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie dal 6° al 18° Ticker Lilypie dal 6° al 18° Ticker
Daisypath Anniversary tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers

Segnalato da...

Add to Technorati Favorites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog! questo blog fa parte della rete del Mommyblogging italiano Ricette di cucina