lunedì 23 maggio 2011

Il biberon letterario n° 3. 23 maggio, la Festa del Libro

DSCN7456[1]
Oggi, 23 maggio, si conclude il primo Mese italiano del libro, anche se idealmente si trascina la sua chiusura alla fine del mese di maggio: per questo motivo l'iniziativa è stata battezzata come Maggio dei libri. Ma come nasce il Mese del libro in Italia?
Facciamo un passo indietro. Il 23 aprile, che quest’anno era il sabato santo, è stata la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, istituita dall’Unesco per ricordare William Shakespeare e Miguel de Cervantes, morti entrambi il 23 aprile 1616, e per il fatto che, nello stesso giorno, in Catalogna, vige l’usanza di donare proprio a San Giorgio una rosa per ogni libro acquistato. Per il secondo anno consecutivo, invece, in Italia si celebra la Festa del Libro il 23 maggio, e da quest'anno si è pensato di concentrare fra queste due date tutt'una serie di iniziative di promozione alla lettura: eventi culturali, manifestazioni, incontri, iniziative di bookcrossing (scambio di libri) e tanto altro ancora.
Da chi è partita quest'iniziativa? I promotori sono l’Associazione Italiana Editori insieme al Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni Culturali: questi enti hanno organizzato la campagna per la promozione della lettura “Se mi vuoi bene regalami un libro”, il leit motiv dell'intero Mese del libro.
Insomma, maggio come risveglio della natura, ma anche come risveglio della lettura e del piacere di leggere e di nutrire la mente con i libri, pane dell'anima.
Anche il mondo della letteratura infantile celebra il Mese del libro. Il Premio Andersen, il massimo riconoscimento del settore nell'editoria italiana, è stato consegnato il 21 maggio, a Genova. Molte biblioteche organizzano reading e incontri con i piccoli lettori. Molti programmi radiofonici e televisivi, la stampa cartacea e online, i blog ed i siti specializzati si sono occupati di promuovere l'evento. Io stessa me ne sono occupata sabato mattina nel mio piccolo spazio dedicato alla cucina ed ai libri per bambini su Radio Padania.
Sarebbe bello che oggi andassimo tutti a comperarci un libro, o che ne facessimo dono a qualcuno che ci è caro. Sarebbe più bello ancora che portassimo i nostri bambini in libreria e che scegliessimo assieme a loro un libro: ci sono molte promozioni in questo periodo, e anche molti titoli per bambini sono scontati, e spesso li trovate al supermercato (in questi giorni sta vendendo molto, ad esempio, il Paiolo di Artemisia, che avevo recensito qualche tempo fa su questo blog). Sarebbe meraviglioso che prendessimo tutti l’abitudine di comperarci un paio di libri al mese rinunciando a qualcos’altro di francamente inutile e che ci iscrivessimo contemporaneamente in biblioteca: io sono iscritta da quando frequentavo il liceo, i miei figli sono tutti iscritti alla Biblioteca dei Ragazzi, e libri in prestito a casa nostra sono presenti senza soluzione di continuità: il servizio bibliotecario di Varese è uno dei fiori all’occhiello della città, anche se non se ne parla mai.
Poi, prendiamo il nostro libro, e terminato di lavorare troviamo un bel parco, un bel prato, una spiaggia vicina per chi già riesce ad andarci, oppure una bella poltrona o un lettone e mettiamoci tranquilli a leggere assieme ai nostri bambini. Ricordiamocelo: l’esempio viene dall’alto.
DSCN7462[1]
Oggi vorrei consigliarvi tanti di quei libri, ma il tempo stringe e ce la faccio appena appena a parlarvi di quello che sto leggendo con gusto ai due più piccoli prima di addormentarci tutti nel lettone (sì, succede ancora, coi due piccolini, anche se Carolina poi continua la nanna nella sua cameretta, mentre una volta su due mi tocca tenere Agostino con noi tutta la notte. A proposito, leggete qui un articolo scritto dalla mia amica Stefania Ceteroni sull’argomento nanna nel lettone). Si tratta di una novità negli scaffali, ma solo per quanto riguarda la collana di destinazione. Le avventure del folletto Bambilla”, di Roberto Piumini, ristampato nel marzo 2011 nella collana Oscar Mondadori Junior, fu pubblicato per la prima volta nel 1987. L’ormai famosissimo folletto verde, che ha già fatto divertire un paio di generazioni, facile da trovare in biblioteca nelle edizioni precedenti (tutte Mondadori), è una creatura magica che vive alla Rotonda della Besana e che si può trasformare in tutto quello che vuole, per ascoltare e risolvere i problemi dei bambini di Milano. Si nutre ma non delle cose che solitamente mangiano i bambini: lui mangia i rumori, «quelli buoni, naturalmente, come quello dell’erba e delle foglie al vento, lo scroscio della pioggia, la voce di bambini, e soprattutto le loro risate».
Il libro si compone di diversi episodi. Il primo ve lo voglio raccontare perché è di particolare attualità (ne ho parlato anche in radio sabato mattina). Il nuovo sindaco, il mago Berzabò, il cugino della strega Besana , «cattivo tutta la settimana compresa la domenica», decide di far diventare quadrata la rotonda della Besana e già che c’è, di farci passare in mezzo la linea del Jumbo 13: rapido il folletto Bambilla, trasformatosi in vecchina per carpire le informazioni - naturalmente in milanese -ad un’altra vecchietta seduta su una panchina a leggere il giornale, interviene bloccando la ruspa di Fatutto il farabutto, aiutante tuttofare del sindaco, e la trasforma in un’enorme rospa che corre al palazzo di Berzabò a fargli paura.
Fra gli altri racconti esilaranti, ci hanno fatto morir dal ridere Il diritto e lo storto, ossia l’avventura di Bambilla al Palazzo di Giustizia per trovare qualcuno che gli spieghi perché in acqua i bastoni si stortano, la Battaglia delle stoviglie, in cui Bambilla si trasforma in Ispettore Pappario per capire cosa stia succedendo alla mensa scolastica, dove vengono servite solo cose schifezzoline, e La gente di tutte le fiabe, che dedico a tutte le bambine coi capelli rossi ed arruffati, un po’ come i miei: dovete sapere che non riusciamo mai a pettinarli perché ci si riuniscono i personaggi di tutte le fiabe a far festa grande!
Laura

Le avventure del folletto Bambilla
di Roberto Piumini – ill. di Antongionata Ferrari
Mondadori Junior – p.85 –
euro 8 (mar. 2011)

Nessun commento:

Dal 1° gennaio 2010 mi avete letto in...

Lilypie

Lilypie Second Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie dal 6° al 18° Ticker Lilypie dal 6° al 18° Ticker
Daisypath Anniversary tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers

Segnalato da...

Add to Technorati Favorites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog! questo blog fa parte della rete del Mommyblogging italiano Ricette di cucina