lunedì 31 gennaio 2011

Una gita a Torino: lunga vita alla mamma bionica!

Torino gennaio 2011 024 Non si fa nemmeno in tempo a girarsi che da Capodanno, ossia dall’ultimo post che ho scritto, è passato un mese esatto e siamo nel pieno dei giorni della merla: sapete, gli ultimi tre giorni di Gennaio che la tradizione indica come i più freddi dell’anno.

Nel frattempo ho compiuto quarant’anni, e il giorno del mio compleanno mi sono regalata un nuovo blog, www.lettorisidiventa.net, consacrato alla letteratura giovanile, la mia passione. Bello, vero? Non sperate di trovarci già pagine e pagine perché come mi succede sempre più spesso, distillo accuratamente i pensieri, anche se sono piena zeppa di libri accumulati sul comodino: perché è chiaro che non si recensisce niente senza aver prima letto :), e possibilmente assieme ai bambini e sentito anche il loro imprescindibile parere! Un progetto che già appoggia sulla mia rubrica radiofonica del sabato, ma che –per ovvie ragioni di tempo e palinsesto – sta chiedendo spazi più ampi di risonanza... vi prometto (spero in tempi rapidi!) aggiornamenti.

Ed è scivolata via anche la Giöbia, senza che io abbia aggiunto nulla a ciò che avevo già scritto qualche anno fa sulla leggenda della vegia ca brüsa; da scrivere ne avrei, ma siccome ormai sapete che io viaggio in controtendenza, e che quando tutti parlano di qualcosa, io mi ritiro, aspettatevi che riapra l’argomento quando ormai è caduto nel dimenticatoio: è un mio vezzo, odio essere scontata anche se siamo in periodo di saldi :). Una mia amica maestra, però, mi ha confidato di aver preso spunto proprio da quelle mie pagine per fare una lezione ai suoi bambini, e questa cosa non solo mi ha commossa, ma mi ha suggerito di rispolverare un sogno nel cassetto della scrittura, accantonato da tempo e coperto da troppa insicurezza, oltre che dalla mancanza di tempo e dalla stanchezza delle giornate.Incrociate le dita per me, perché abbia la volontà e soprattutto trovi la venticinquesima ora del giorno per realizzarlo!

Quando si deve scrivere di cose entusiasmanti, è più facile farsi trasportare dalle parole e farsi perdonare per i lunghi silenzi, che possono sgomentare lo sparuto lettore che passa di qui magari non per caso (veramente, per essere un blog semi-abbandonato, dalla statistiche non sono poi così sparuti, i miei evidentemente fedeli lettori). Ecco allora, riservato solo a voi, un bel reportage di una fuga romantico-gastronomica a Torino, che per opportunità spezzo in due parti: oggi il resoconto con scorci inconsueti, di quelli che piacciono a me, domani la recensione su un ristorante notevole. Seguitemi, allora, nella mia breve ma intensa avventura torinese.

Piccola e doverosa premessa: dopo il solito caffè delle sei e mezza, ho preso il mappamondo di mio figlio, il maggiore, l’ho fatto girare a trottola, e alla cieca ho puntato il dito. Guarda un po’ te: è venuto fuori proprio Torino. Quasi quasi… ma sì, mettiamoci un po’ alle costole di mio marito che ha giusto una consulenza da fare nel primo pomeriggio. Mica vogliamo lasciarlo solo soletto! Chissà mai che non mi porti poi in un bel ristorantino romantico, con varie ed eventuali…

Non è andata proprio così, diciamocelo. La mamma bionica aveva chiaramente organizzato i preparativi sino al micronesimo: dalla batteria di nonni muniti di delega per recuperare i tre poppanti alle elementari, allo stuolo di amiche spremute per tempo per ottenere una rosa di segnalazioni gastronomiche interessanti, all’intervista da mandare in onda il sabato mattina concordata per le nove direttamente dall’autostrada (con tanto di interruzioni cruciali nei trafori e attraverso le risaie, altrimenti che intervista padana sarebbe stata!). Insomma, non mancava proprio niente, e persino l’imprevisto cadeva a fagiolo: quello che farebbe arrendere anche la più agguerrita delle innamorate inchiodandola al capezzale, ossia un risveglio con un bel principio di influenza, la gola di carta vetrata, era per me che – ribadisco per chi non l’avesse ancora capito - sono bionica quel tocco in più, che ti dà quell’aura di mistero, che ti regala quell’incedere ciondolante e l’ancheggiamento ostentato (!), che ti arroca la voce rendendola così sensuale… Eh sì, mie care, questa volta il marito non aveva proprio via di scampo: e difatti, in questo giorno a disposizione solamente per noi (inaudito), cotto a puntino, cade in tutte le mie trappole prima ancora di potersene rendere conto…

Ore 10: arriviamo in centro e parcheggiamo all’autosilos di piazza Emanuele Filiberto: non sia mai, un autosilos, e per giunta in centro città... ci peleranno vivi ma cosa non si fa per una mogliettina bionica che ti ha confezionato una giornatina romantica? :) La posizione è strategicamente voluta: un’amica very gianduia mi ha dato la soffiata di un adorabile posticino nei paraggi dove si mangia tipico, e la nostra gita prende avvio di conseguenza. Torino è sempre magica, esattamente come me la ricordavo, io che spesso una quindicina di anni fa arrivavo tutti i fine settimana per venire a trovare il mio amore, ufficiale al Genio Ferrovieri. Quell’aria da vecchia signora abbellita dalle rughe, argentata da un mattino invernale, identica a se stessa e pur sempre nuova ad ogni stagione.Torino gennaio 2011 001 Torino gennaio 2011 002 Torino gennaio 2011 003 Torino gennaio 2011 004 Torino gennaio 2011 015Torino gennaio 2011 019

Torino gennaio 2011 011

I paraggi, appunto, recano insegne non proprio tipicissime: dal kebab alla piadineria romagnola, passando per la distesa di pescherie del mercato coperto e la rosticceria greca, forse quello che si avvicina di più al mangiar locale è una focacceria ligure. Ma saremo capitati nel posto giusto? Intanto nel Quadrilatero oggi è giorno di mercato: uno scatto impietoso mi ritrae assieme alle gambe della Giöbia.

 

 Torino gennaio 2011 007 Torino gennaio 2011 010 

E questa? No, non è possibile! La pentola fornetto di fata Carolina! Ma quanto costa? Solo dieci euro? Antiaderente? La voglioooooooooooooooooo, anzi me ne dia due, anzi tre, di diametri diversi…

“La misura è standard. Scusate, ma devo avervi già visto da qualche parte. Lavorate forse in televisione?”

(evidentemente in questo periodo in televisione c’è qualcuno che si occupa di fornetto…)

“No, veramente no.”

“Eppure mi sembra una faccia nota, soprattutto lei, signora”.

“Siamo Corona e Belen, anzi no, Clooney e la Canalis, ma non lo dica a nessuno”

“Le dico che l’ho già vista da qualche parte”

“Guardi, se proprio insiste, lavoro in radio”

“Mi sembrava di averla già vista da qualche parte”

(!!!)

“E in che radio, scusi?”

“Radio Pad… (da lontano intanto vedo una folla di manifestanti della Cigl che tornano dal corteo). .. ania”

Saluto e mi volatilizzo… non si sa mai ;)

Torino gennaio 2011 012

Un po’ di sano shopping non guasta! Perché i saldi a Torino sono veramente fantastici. Francesco, abbagliato dalla mia bellezza (!), mi regala ben due maglioni e una cintura. E’ veramente stracotto! :)

Torino gennaio 2011 020

Passiamo davanti alla chiesa di Sant’Agostino, dal primitivo nucleo romanico (IX sec), ricostruita nell’Ottocento. Anche vista da dentro non è male.

Torino gennaio 2011 017 

Presi da un certo languorino, e visto che è passato il mezzogiorno, torniamo sui nostri passi. In zona pappa abbiamo puntato anche la vineria dei Tre Galli, della stessa gestione delle Tre Galline, il locale che ci sta aspettando… la prossima volta faremo sicuramente tappa qui!

 Torino gennaio 2011 016

Vi lascio un po’ di suspence per la recensione. Ma continuiamo con la nostra gita romantica. Usciti dal ristorante, Francesco va al convegno medico-legale mentre per me inizia un sopralluogo interessantissimo, di librerie e bouquinistes: Torino è straordinaria per queste cose. La primissima sosta è alla Libreria Angolo Manzoni, il cui editore ha lanciato da diversi anni la Collana Corpo 16, a grandi caratteri per ipovedenti. Compero “L’Allodola e il cinghiale” di Nico Orengo, con una deliziosa prefazione dell’autore, scomparso due anni fa: ne voglio parlare in radio.

Torino gennaio 2011 045

Siamo in zona Porta Susa.

Torino gennaio 2011 044

Alle bancarelle stabili di libri, che offrono una selezione accurata di titoli nuovi ma anche di remainders, faccio incetta di titoli: mi porto via trionfante per meno di venti euro, complessivamente, i due libri del “Canzoniere Italiano” di Pasolini, di Orengo “Il salto dell’acciuga”, e infine “Uomini, boschi e api” di Rigoni Stern.

 Torino gennaio 2011 046  Torino gennaio 2011 048 Torino gennaio 2011 049 

Bugie piene e vuote, grissini, sottoli mi salutano dalle vetrine. Per stavolta passo, anche se è un sacrilegio.

Torino gennaio 2011 052 

Torino gennaio 2011 060Torino gennaio 2011 061

Mi colpisce quest’insegna, un bassorilievo di Maraini.

Torino gennaio 2011 054

Prima di tornare in macchina, ci concediamo una meravigliosa cioccolata. La smagia, anche se non sembra, è prestampata :)

 Torino gennaio 2011 057

11 commenti:

Jasna ha detto...

prometto che ti leggerò con calma... e ti farò un bel commento... degno di una 40enne. :- )

Bosina ha detto...

Ehehehehe
D'altra parte, una sta assente per mesi... quando riprende deve aver pur qualcosa di scrivere! :)
Baci

Rosetta ha detto...

Miiiìììì mi devo prendere un pomeriggio intero per leggere tutto.
Come al solito sei una valanga linquistica ... come sempre mi fa piacere leggerti e damani mattina mi metto comoda.
I bimbi tutti bene ? e voi amorini di Peynet ?
Un forte abbraccione
Rosetta
Mandi

Bosina ha detto...

Ahahahaha
Hai ragione, Rosetta, ma fanno tanto anche le foto! :)))
Tutto benone! Grazie cara! E Martino? Un bacione da parte di tutti noi!

emilia ha detto...

Eccoti, anche io posto raramente ma non credo di essere bionica come te .... ;-)
Bello il viaggetto a Torino !
Ciao Laura, buona serata :-)

Bosina ha detto...

Grazie Emilia! Per essere bionica, ultimamente, mi tocca ricaricarmi per un mese... vedi un po' te! :))
Buona serata!

Rosetta ha detto...

Laura, Martino ha un fratellino di nome Marco, che il 19 p.v. compie 1 anno.
Sono due bimbi fantastici.
Mandi

Bosina ha detto...

Aggiorniamoci in tempo reale: Jasna, Emilia, Rosetta, avete finalmente avuto la forza di leggere il post? No, perché ci sarebbe pure un seguito :). Datemi il via che lo pubblico! ;)

Rosetta, tantissimi cari auguri! Mi ero persa questa splendida notizia! Allora mi segno la data e il 19 arrivano gli auguri in diretta (cade giusto di sabato!)
Stay tuned ;)

Rosetta ha detto...

Vai procedi, mi stampo (senza foto) e leggo a letto.
Mandi

Lin Shijun ha detto...

shijun 7.15
wholesale nfl jerseys
soccer shoes
abercrombie
abercrombie store
longchamp outlet
soccer cleats
kors outlet
www.louisvuitton.com
cheap oakley sunglasses
air max 2015
gucci outlet
oakley sunglasses
burberry sale
beats headphones
mont blanc pen
louis vuitton handbags
ray ban wayfarer
christian louboutin
kate spade
coach factory online
michael kors purse
michael kors
coach outlet store online
chanel handbags
coach factory outlet
ralph lauren outlet
cheap chanel handbags
michael kors
oakley vault
michael kors outlet
kevin durant shoes 2015
gucci handbags
jordan retro 8
ghd flat iron
tory burch outlet online
coco chanel
jordan 3
marc jacobs outlet
pandora rings
louis vuitton handbags

风骚达哥 ha detto...

20151012 junda
coach factory outlet
Buy Kobe Shoes Online Discount
ralph lauren
michael kors bags
michael kors outlet
Canada Goose Jackets Outlet Online Sale
Michael Kors Outlet Online No Tax
coach outlet store online
louis vuitton outlet
celine
Abercrombie T-Shirts
Wholesale Authentic Designer Handbags
cheap jordans,jordan shoes,cheap jordan shoes
michael kors handbags
Louis Vuitton Clearance Sale
michael kors outlet
nfl jerseys
canada goose outlet
Official Coach Factory Outlet Online Sale
Michael Kors Online Outlet Shop
ugg boots sale
Louis Vuitton Handbags Discount Off
cheap uggs
ugg boots
Gucci Outlet Online Sale
ralph lauren uk
Louis Vuitton Outlet USA
michael kors outlet
tory burch outlet
Louboutin Red Bottoms Shoes Outlet

Dal 1° gennaio 2010 mi avete letto in...

Lilypie

Lilypie Second Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie dal 6° al 18° Ticker Lilypie dal 6° al 18° Ticker
Daisypath Anniversary tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers

Segnalato da...

Add to Technorati Favorites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog! questo blog fa parte della rete del Mommyblogging italiano Ricette di cucina