lunedì 16 agosto 2010

Un Ferragosto al lago, con sfrittellata finale

ferragosto 070 

Passato il Ferragosto, si cominciano a contare i giorni che mancano all’inizio della scuola: il mese scarso che rimane di vacanza viene dedicato, pian piano, ai preparativi, il che tradotto in parole povere significa terminare i compiti delle vacanze, fare gli ultimi acquisti per il corredo scolastico e mettersi a ricamare bavaglini, lenzuoline ed asciugamanini ed il nome per ben cinque grembiuli: e due nomi su cinque hanno ben otto cifre… avrei dovuto tenerne conto, quando nascevano…

Oggi si è semplicemente organizzato un piano d’attacco e messo per iscritto: giuro, sono già stanca :).

Se penso che quest’anno inizierà le elementari anche Stefano (mentre Teresa farà la terza ed Enrico la quinta), e la primavera dell’asilo Agostino (Carolina è avanti di due classi), l’organizzazione dovrà essere ancora più capillare di quella dell’anno scorso, e mi prende un leggero capogiro, considerato anche che ad ottobre ricominceranno anche gli impegni del liceo musicale (quest’anno Carolina è la new entry), della piscina e del catechismo (Teresa a giugno farà la prima comunione, ed Enrico si deve preparare per la cresima che sarà fra due anni).

Dal momento che al solo pensiero credo per oggi di aver già fatto la mia parte, approfittando dei compiti e dei disegni della prole, blocco tutto e fermo il tempo almeno sul blog, raccontandovi della bellissima giornata di ieri, sfrittellata finale inclusa: in poche parole, i fuochi d’artificio li ho fatti io in padella! :)

Nonostante il proposito di rimanere in casa – pioveva a dirotto –, non ce l’abbiamo proprio fatta a non metter il naso fuori, e in particolare io fremevo dalla voglia di mettermi al volante della nuova macchina.

Così, con la mia guida sportiva, siamo arrivati alla bellissima Ranco, sul mio amato Lago Maggiore. Qui insegnò per lunghi anni Gianni Rodari, facendo la spola quotidianamente, in corriera, da Gavirate, da un lago all’altro insomma. Vi segnalo anzi una pagina molto bella sul giovane scrittore, proprio tratta dal sito di Ranco.

ferragosto 016 ferragosto 017 ferragosto 019 ferragosto 020 ferragosto 022 ferragosto 024 ferragosto 025 ferragosto 026 ferragosto 027 ferragosto 028

Peccato non esserci potuti fermare a cena, perché il menu era promettente ed il panorama, nemmeno a dirlo, mozzafiato – e il lago in tempesta è di una bellezza indicibile - ma pioveva forte, era ancora presto per mettersi a tavola (considerato che poi ci eravamo alzati alle tre del pomeriggio da un risottone con spinacino della festa) e io, dalla foga di uscire, giustamente avevo dimenticato gli ombrelli (e quando mai mi riesce di non dimenticare qualcosa di fondamentale! Sono davvero irrecuperabile, e dire che ho tre agende e un portatile personale…). Ovviamente i bambini avrebbero giocato per ore al parco, pur sotto l’acqua ma la mamma non era proprio dello stesso avviso. Una volta entrati in Angera, che dista cinque minuti di macchina (è il lido vicino), però, mi veniva un po’ il magone a pensare che fosse già ora di tornare a casa, e così, dopo un bel gelato, siamo andati a fare due passi in riva al lago, trovandoci proprio sotto l’arcobaleno (chissà se se lo stavano mangiando le mucche, dall’altra parte del lago, come nel famoso racconto di Rodari…!)

Lì accanto chiudeva proprio ieri sera, con un bel successo di vendite all’attivo e dopo un mese intero, la fiera angerese del libro, gestita dalla libreria Croci di Varese. Come volevasi dimostrare, i remainders e i libri usati hanno fatto la parte del leone, e non solo per motivi di costi: Croci, effettivamente, ha sempre una bella scelta ed un pubblico piuttosto interessato alle edizioni particolari: ad esempio, è una tappa fissa dei mie giri del sabato mattina, assieme al Libraccio che rimane subito dietro ed alla biblioteca dei ragazzi di via Cairoli. Ieri mi sono presa Il taglio del bosco di Cassola, un libro per ragazzi che volevo leggere da tempo, a soli 3 euro!

ferragosto 030  ferragosto 042

ferragosto 039ferragosto 044 ferragosto 045 ferragosto 046 ferragosto 048 ferragosto 050 ferragosto 051 ferragosto 052

E finiamo, ovviamente, dopo tanti bei panorami, in bellezza. Arrivati a casa, mi aspettavano tre zucchinette da ridurre in frittelle (secondo la ricetta tramandatami da mia madre) e, a gran richiesta, le ho preparate in dieci minuti, assieme al riso al salto (fatto col risotto avanzato a pranzo) e a qualche buon salume. Le immagini parlano già da sé: tenete presente che per ogni zucchina (il peso complessivo da spuntate era 300 g all’incirca) io uso un uovo intero e un paio di cucchiai rasi di farina, un pizzico di sale e un cucchiaio di grana. Completano la faccenda la noce moscata, il curry (lo adoro, mia madre invece non l’ha mai usato: diciamo che è una mia licenza poetica) e un poco di menta tritata (idem come sopra). Ne friggo una dozzina alla volta, così la temperatura dell’olio rimane costante, né altissima né eccessivamente bassa: l’ideale per cuocerle a puntino. Sono buone perché non vengono affatto unte.

ferragosto 053 ferragosto 061 ferragosto 062 ferragosto 064 ferragosto 065 ferragosto 066ferragosto 067ferragosto 068ferragosto 073

 

Alla prossima!

3 commenti:

Serena ha detto...

Ciao! :) ricambio la visita e mi aggiungo ai tuoi lettori :) (stavo per scrivere "readers" o "followers", ma anche io, come te, nutro un grande amore per la nostra bellissima lingua e, nonostante studi lingue straniere, quando è possibile preferisco parlare l'italiano, non l'itanglese...)

te credo che sei una mamma bionica! 5 figli??? ti ammiro tantissimo! ma chissà quanta fatica! sì lo so, mi stai per rispondere "una grande fatica, ma anche una grande gioia", o qualcosa di simile... lo so :) cioé, non lo so (ho solo 22 anni), ma spero di provare anche io, quanto prima, le gioie e i dolori dell'essere mamma :) lo desidero più di quanto desideri trovare un compagno :D sì, non ha senso, lo so... ;)

ti auguro una buona serata, a presto Laura

Sere

Bosina ha detto...

Ehehehe, hai previsto tutte le mie risposte...! Sei un po' bionica anche tu :)
Grazie di cuore. L'importante è organizzarsi, come in tutte le cose. E, ovviamente, credere fermamente in quello che si fa. Stai tranquilla, termina i tuoi studi, che sono bellissimi, e poi vedrai che ti sentirai pronta anche per l'argomento famiglia. Ogni cosa a suo tempo! Per ora, un grosso bacione e complimenti per tutto. A presto, cara.

aldarita ha detto...

Che buone le frittelle di zucchina, io le ho sempre fatte al forno, tipo torta, ma così mi invogliano parecchio... la vostra gita, poi, mi unisco al gruppo!

Dal 1° gennaio 2010 mi avete letto in...

Lilypie

Lilypie Second Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie dal 6° al 18° Ticker Lilypie dal 6° al 18° Ticker
Daisypath Anniversary tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers

Segnalato da...

Add to Technorati Favorites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog! questo blog fa parte della rete del Mommyblogging italiano Ricette di cucina