martedì 30 dicembre 2008

Il pranzo di Natale, cappone incluso



Non vi ho ancora raccontato la mia tavola di Natale e mi sembra davvero ora di farlo. Avendo tanti bambini, non potevo pretendere che stessero tutti bene: e infatti sin da lunedì si cominciavano ad accusare i segni di un qualche virus che ci avrebbe letteralmente stesi al tappeto giusto giusto per i giorni di festa. Per farla breve, lunedì è cominciato il valzer dei pancini brutti, e uno dopo l’altro ci siamo cascati: dal più piccolo di casa – che però facendo la ciuccia rimaneva abbastanza immunizzato e se l’è cavata con un giorno di piccola svogliatezza –al più grosso, ovvero papino, nessuno è scampato alla giornata di digiuno forzato. Ad ogni modo la mamma, stoica come al solito, graziata sino al 26 escluso, aveva preparato due o tre cosine come da tradizione, in primis il cappone... Piccola noticina di folclore: al cappone di Natale tengo moltissimo, ma è solo da un paio di anni che riesco a rimetterlo in tavola visto che mia suocera mi ha sempre imposto la sua tacchinella con la scusa che ognuno a Natale porta qualcosa: per me il cappone in tavola è come fosse una bandiera di vittoria, conquistata dopo anni di sacrifici! Allora, ho letto in diversi blog che la tradizione del cappone si mantiene viva in tante zone della Padania e anche oltre, e ne sono felice. Qui a Varese l’usanza vorrebbe a rigore un risotto col brodo del cappone, che appunto noi facciamo lesso e non arrosto (come invece mia madre dice si faccia a Milano) ma comunque ripieno. L’alternativa sarebbero i classici ravioli, e infatti sono proprio questi che vanno per la maggiore il giorno di Natale a casa mia. Il risotto invece lo si rimanda a dopo il 26: noi lo abbiamo preparato con qualche giorno di ritardo, tanto il brodo si è conservato perfettamente, giallo e denso e tutto gelatinato, in frigorifero 8l'ho giusto sgrassato un pochino di ciò che affiorava in superficie).
Il cappone da un paio d’anni a questa parte, chiusa la mia polleria di fiducia in centro, lo compero all’Esselunga. Quest’anno a dire la verità erano settimane che vedevo i capponi in forte sconto sui banchi dei vari supermercati, ma il senso di comperare un cappone in sconto e infilarlo in freezer (ammesso che ci stia) per poi scongelarlo alla vigilia quale sarebbe stato? Natale viene una volta l’anno, almeno il cappone facciamolo bene, mi sono detta, visto che con la lena che mi ritrovo farò due cose in croce; e così l’ho comperato all’ultimo momento e non mi sono sbagliata (evitando quelli che ti tiravano dietro ma con testa e zampe incorporate). Un bel capponazzo che ho farcito col ripieno di Natale che mi ha insegnato mia mamma e che ogni anno viene sempre più buono, con la trita di vitello che io compero solamente nelle grandi occasioni.


Il ripieno del cappone
Salsiccia
Trita di vitello
Amaretti sbriciolati
Pistacchi
Noci
Uvette
Uovo
Grana
Noce moscata

Come al solito ne ho preparato una valanga, quindi la rimanenza è andata a finire in polpette di superlusso.

I ravioli li faccio da sempre con l’arrosto di lonza e la bologna. Di solito li preparo un paio di settimane prima e li congelo in vari piatti di plastica, man mano che li produco, ma quest’anno, per varie ragioni, mi sono ridotta alla sera della vigilia, con Gesù bambino che bussava alla porta. Li ho dimenticati nel vassoio sul tavolo e la mattina dopo erano tutti appiccicati. Purtroppo non si sono scollati bene nemmeno in cottura… ma i miei bambini non mi hanno sgridata .

Quello che mi è venuto benissimo, invece, e che ho fatto su richiesta espressa di Enrico che ne è golosissimo, è il paté di prosciutto. Lui lo adora e me lo fa rifare ad ogni occasione speciale! Quello che è particolare in questo paté è che lo “taglio” con la patata cosicché viene molto meno calorico e un poco più digeribile, specialmente per i bambini. Provatelo perché ne vale la pena.

Il paté di prosciutto



Mettete nel mixer e tritate finissimamente, alla massima velocità, per qualche minuto tutti questi ingredienti: 200 g di prosciutto cotto in trancio; 100 g di burro; 150 g di patata lessa; 3 acciughe; un cucchiaino di capperi sott’aceto. Nel frattempo avrete preparato mezzo litro di gelatina aromatizzandola con qualche goccia di succo di limone. Foderate due stampi di alluminio da mezzo litro con pellicola alimentare, facendola aderire il più possibile ai bordi senza creare troppe piegoline (vi servirà per sformare meglio il paté) e versate in ognuno di essi un dito di gelatina. Mettete gli stampi fuori dal balcone per una mezz’ora, fino a che la gelatina non si sarà solidificata. Versate in entrambi uno strato di paté di prosciutto e terminate con un ultimo strato di gelatina. Rimettete fuori dal balcone  fino al momento di servire. Io uno dei due l’ho congelato per il primo dell’anno. Allo stesso modo e con le stesse dosi, solo sostituendo il tonno col prosciutto domani per il veglione preparerò il paté di tonno, usando indifferentemente tonno sott’olio (che costa meno! –se mi legge qualcuno che mi ascolta in radio gli verrà da ridere-) o al naturale.

8 commenti:

Nicoleta ha detto...

Mi piace molto la tua ricetta di patè di prosciutto. Lo provo di sicuro. Non male anche il cappone ripieno ;)
Tanti auguri!
Nicoleta

Marilena ha detto...

Ciao Laura, auguro a te e alla tua meravigliosa famiglia un felice e sereno 2009!
Bacioni

rodonea ha detto...

Auguroni supermamma! Sei incredibile! Con tutti quei monelli riesci anche a cucinare queste delizie!!
Buon 2009 a tutti voi!

etendard ha detto...

tanti cari auguri a te e alla tua famiglia. michelangelo

Bosina ha detto...

Ricambio di vero cuore, cari amici, gli auguri per un anno nuovo meraviglioso, per voi e per le vostre famiglie! Con amicizia
Laura

emilia ha detto...

Mai mangiato il cappone.....TANTI AUGURI Laura....a tutti ! Bacio :)

Bosina ha detto...

Ricambio con affetto, Emilia!
Il cappone è il non plus ultra del pollame :-)

Xianjun Ranqin ha detto...

qihang0904,michael kors uk
nike blazers uk
air jordan 8
cheap toms
michael kors outlet online
instyler curling iron
abercrombie kids
michael kors handbags
ugg boots cheap
michael kors handbag
air force 1 trainers
nike running shoes for men
pandora rings
michael kors uk
adidas uk
toms shoes
louis vuitton outlet
michael kors
nike sb dunks
coach outlet store online
polo ralph lauren
hollister jeans
louis vuitton outlet
oakley sunglasses wholesale
louis vuitton outlet
timberland outlet
christian louboutin outlet
ralph lauren outlet
nike roshe runs uk
louis vuitton outlet
adidas outlet
adidas originals
louis vuitton
michael kors outlet
hollister uk
new jordans
coach factory outlet online
fitflop shoes
michael kors outlet online
q

Dal 1° gennaio 2010 mi avete letto in...

Lilypie

Lilypie Second Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie Kids Birthday tickers
Lilypie dal 6° al 18° Ticker Lilypie dal 6° al 18° Ticker
Daisypath Anniversary tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers
PitaPata Cat tickers

Segnalato da...

Add to Technorati Favorites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360° provenienti dal mondo dei blog! questo blog fa parte della rete del Mommyblogging italiano Ricette di cucina